Questo sito web richiede javascript per funzionare. Assicurati di averlo abilitato.

Il Liceo Volta contro la violenza sulle donne

  Tommaso Maccagni

  Pubblicato in data 26 novembre 2023, ore 22:50

La Dirigente Scolastica professoressa Maurizia Basili, le insegnanti Marika Bononi e Stefania Suma e i Rappresentanti degli studenti del Liceo Scientifico Statale “A.Volta” di Torino comunicano che per il terzo anno consecutivo, in occasione della Giornata nazionale della lotta alla violenza contro le donne, nella settimana del 25 novembre si terranno a scuola una serie di eventi: workshops sulla narrazione tossica del femminile nei media; conferenza con la Polizia di prossimità; il “minuto di rumore”; la terza edizione di “Il Volta si tinge di rosso” con tutto il personale scolastico (docenti, allievi e ATA) che indosserà qualcosa di quel colore e l'installazione “Parole pietre, parole piuma” sulla pesante responsabilità del linguaggio nella violenza di genere, allestita in Piazza Albarello. Gli studenti e le studentesse del Volta vogliono dare un segnale chiaro e forte della vicinanza alla famiglia di Giulia Cecchettin e a tutte le donne che quotidianamente subiscono soprusi e molestie da uomini che pensano di possederle. “Il problema non è la follia, o la cattiveria, o il narcisismo, o l’ossessione del singolo. Il problema è l’indifferenza della società che tace su tutti quei comportamenti che sono alla base della piramide della violenza. Noi non siamo indifferenti. Giulia si sarebbe dovuta laureare in ingegneria, facoltà che molti di noi intraprenderanno. Giulia è una di noi e noi la vorremmo ricordare” queste le parole dei Rappresentanti degli studenti.