Questo sitoweb richiede javascript per funzionare. Assicurati di averlo abilitato.

CONTRO IL FEMMINICIDIO

  Rossella Bernascone

  Pubblicato in data 25 novembre 2021, ore 13:00

Installazione per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne


In occasione del 25 novembre, per ricordare le vittime della violenza sulle donne, il Liceo Volta ha organizzato una serie di attività.

Tutti gli allievi e il personale scolastico saranno parte di un flashmob collettivo indossando qualcosa di rosso. Ad ogni classe è stato assegnato il nome di una vittima di femminicidio avvenuto nel nostro Paese nel 2021 ed è stata organizzata un’ora di assemblea durante la quale gli studenti leggeranno dal sito https://femminicidioitalia.info/lista/2021 la tragica storia della donna e individueranno un oggetto rappresentativo della sua triste vicenda.

Con l’insieme degli oggetti, tutti colorati di rosso, colore simbolo di questa manifestazione, si realizzerà un’installazione temporanea sulla facciata della scuola, per rendere visibile anche all’esterno la pluralità di iniziative. Dalle finestre delle aule e laboratori saranno appesi svariati oggetti. Una bambola e alcuni peluche, perché tra le vittime ci sono bambine o ragazze giovanissime. Una macchinina perché quello è stato il luogo dove si è consumato un femminicidio. E scarpe, agende, borsette, occhiali da sole, smalti, mascara, collane. Ma anche alcuni oggetti che trasversalmente veicolano messaggi positivi, come una racchetta da tennis, libri, cuffiette per ascoltare la musica, una tazzina da caffè, una scatola di cioccolatini. Perché è vero che le vittime appartengono a svariate classi sociali e a differenti fasce d’età, ma è anche vero che le donne che riescono a trovare il tempo per un caffè con le amiche, per la pratica dello sport, per una buona lettura, per la cura di sè, dovrebbero trovare il tempo per riconoscere dalle prime avvisaglie la violenza, nelle varie forme, verbale, psicologica e fisica. E la forza per denunciarla prima che sia troppo tardi!